Home    Mappa del sito    Contatti  
 
     
     

 

 
     
 
News del: 10-03-2016
La Tela di Aracne e i Fili della Vergine. Simboli e arcani della tessitura nella pittura sacra
Conferenza dello storico dell'arte A. Giovanardi, domani alle ore 17,30 a Palazzo Buonadrata

Rimini, 10 marzo 2016 – La tessitura nelle immagini e nella simbologia dell’arte sacra, dall’antichità al contemporaneo, sarà il tema al centro del prossimo appuntamento della rassegna culturale “I Maestri e il tempo. Racconti di donna: simboli, radici, destini”, giunta alla VI edizione.

 
La nuova conferenza, dal titolo “La Tela di Aracne e i Fili della Vergine. Simboli e arcani della tessitura nella pittura sacra”, si terrà domani, venerdì 11 marzo 2016, alle ore 17,30 a Palazzo Buonadrata (corso D’Augusto 62), durante la quale interverrà lo storico e critico d’arte Alessandro Giovanardi*.
 
“Partendo da alcune Annunciazioni barocche presenti nel nostro territorio, Cagnacci a Forlì, Visacci a Roncofreddo, Sirani a Rimini, nel Borgo San Giuliano, - afferma Giovanardi -, mi chiederò il perché di alcuni segni e simboli che accompagnano la donna ben al di là del suo ruolo sociale e interpreterò i materiali per il ricamo, il cucito, la filatura e la tessitura. Si tratta di elementi simbolici antichissimi per cui dovrò fare sia un salto all’indietro alle ricerca dei miti, delle radici antropologiche e magiche del filo e del tessuto, per ripercorrere poi le concezioni filosofiche e metafisiche della cultura bizantina e medioevale e giungere all’arte contemporanea (Bill Viola, per esempio)”.
 
Durante i convegni della VI edizione de “I Maestri e il Tempo”, sarà in mostra l’operaSan Giovanni Battista fanciullo”, realizzata da Guido Cagnacci tra il 1637 e il 1640 e acquistata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini nel 2003, che non la esponeva al pubblico da 12 anni.
 
La nuova stagione della rassegna di arte e cultura è a cura dello storico e critico dell’arte Alessandro Giovanardi ed è promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini con il patrocinio dell’Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna.
 
L’ingresso alle conferenze è libero.
 
INFO: Segreteria Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini – tel. 0541/351611 – segreteria@fondcarim.it
 
 
*Alessandro Giovanardi, è docente di Arte Sacra e di Iconografia e Iconologia presso gli Istituti Superiori di Scienze Religiose di Rimini e di Monte Berico (Vicenza), ed è ricercatore presso l’Università Medicina Integrata Economia e Ricerca di Milano. Laureato in Filosofia all’Università di Bologna con una tesi sul pensatore russo Pavel Florenskij, si è specializzato in Arte sacra (con Timothy Verdon) e ha ottenuto il dottorato di ricerca in Scienze del testo/Scienze filosofiche all’Università di Siena, con una ricerca sullo storico e filologo russo Vladimiro Zabughin; qui ha anche conseguito il master scientifico-culturale di II livello in Estetica, con un saggio sul bizantinista anglo-americano, di fede russo-ortodossa, John Lindsay Opie.
È autore di brevi saggi che trattano il rapporto tra filosofia e arte nel pensiero russo (Florenskij, Evdokimov, Zabughin), e in quello italiano più attento alla tradizione slava (Cristina Campo ed Elémire Zolla). Da tempo s’interessa al rapporto tra la pittura e le fonti filosofiche, religiose e letterarie, spaziando dall’iconografia bizantina all’età contemporanea, interessandosi in particolar modo al Trecento riminese, a Giovanni Bellini, Benedetto e Bartolomeo Coda, Sassoferrato. Per il III e il IV volume della Storia della Chiesa di Rimini ha redatto i saggi dedicati alla pittura del Trecento (2011) e del Settecento (2013).
 
Ha curato le mostre Picasso ceramiche e incisioni (Rimini, 2006), La Traccia e l’Immagine (Rimini, 2007-2008), Lo Specchio del Mistero. L’icona russa tra XVIII e XX secolo (Rimini, 2008), Un filo rosso tra le dita. L’Annunciazione nell’Oriente cristiano (Vicenza, 2008-2009), La Natura e la Grazia (Cesena, 2012), Il Visibile Narrare (Cesena, 2013-14). Sul versante filosofico e letterario ha scritto i saggi «Pietas» e bellezza. L’arte sacra in Cristina Campo (Roma, 2007) e John Lindsay Opie. Estetica simbolica ed esperienza del Sacro (Prefazione di Boris Uspenskij, Roma, 2011). Recentemente ha curato l’antologia di saggi di John Lindsay Opie, Nel mondo delle icone. Dall’India a Bisanzio (Prefazione di Bruno Toscano, Jaca Book, Milano, 2014).
 
 
 
 
Ufficio stampa: Nuova Comunicazione Associati – Cesare Trevisani
tel. e fax 0541.55590 – mob.: 335.7216314 - mail: ctrevisani@nuovacomunicazione.com
 
 



Foto:

Guido Cagnacci, La Madonna della rosa, olio su tela
Torna all'elenco news