Home    Mappa del sito    Contatti  
 
     
     

 

 
 

23-06-2017

CONCLUSA LA PRIMA PARTE DEL CICLO I MAESTRI E IL TEMPO 2017
GRANDE SUCCESSO DI PUBBLICO E DI CRITICA

   
 

Si è chiusa col secondo e affollatissimo appuntamento a Santarcangelo la prima parte del ciclo di conferenze “I Maestri e il Tempo”, curato da Alessandro Giovanardi per la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini.

Complessivamente otto appuntamenti, sei nella sede storica di palazzo Buonadrata a Rimini e due nella città clementina, dove l’interesse s’è mostrato davvero rilevante, creando i presupposti per altri appuntamenti in futuro.

“Cosa significa capire un’opera d’arte? In che modo, attraverso la pittura, il disegno e la scultura, possiamo comprendere il mondo e leggerlo meglio?”. A queste domande la rassegna culturale ha inteso rispondere approfondendo il tema “Leggere l’arte, leggere il mondo”.

I protagonisti a palazzo Buonadrata sono stati Gabriello Milantoni (“Capire davvero Cagnacci. Tra New York e Londra”), Sabrina Foschini (“Il Gran Ballo del Cosmo. Primitivi e Avanguardie in Russia alla vigilia della Rivoluzione”), Massimo Pulini (“Alla ricerca di Guercino. Nuove scoperte e studi”), Lina Bolzoni (“Teatri della memoria fra Rinascimento e Novecento”), Elisa Tosi Brandi (“Isotta diva e divina”) e Giovanni Carlo Federico Villa insieme ad Alessandro Giovanardi (“Giovanni da Rimini fra Londra e l’Oriente”).

A Santarcangelo le conferenze alla Biblioteca Comunale Antonio Baldini hanno ospitato Piergiorgio Pasini (“Il pittore e la Contessa. Guido Cagnacci tra sacro e profano”) e Franca Arduini con Daniela Gionta (“Leggere carte, leggere pietre”) dedicato ad Augusto Campana.

Dopo la pausa estiva sarà annunciato il programma della seconda parte del Ciclo I Maestri e il Tempo 2017.

Buona estate!

 
  Torna all'elenco