Home    Mappa del sito    Contatti  
 
     
     

 

 
Indicazioni per la richiesta contributi
La Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, nell’ambito delle attività svolte per il perseguimento dei fini statutari, ha stabilito di individuare, per il finanziamento di iniziative meritevoli senza intenti lucrativi, da realizzarsi nella Provincia di Rimini, attraverso l’esame di proposte avanzate da soggetti “non profit” del territorio, i seguenti settori di intervento:
  1. Arte, attività e beni culturali
  2. Volontariato, filantropia e beneficenza
  3. Assistenza agli anziani
  4. Educazione, istruzione e formazione
  5. Sviluppo Locale
La Fondazione non prenderà in considerazione richieste per interventi che non rientrino negli ambiti sopra citati.

 
Chi può richiedere contributi
Persone giuridiche senza finalità di lucro, che operino stabilmente nei settori di intervento della Fondazione, quali organizzazioni ed enti, pubblici e privati, senza fini di lucro aventi natura di ente non commerciale, nonché le imprese strumentali, come definite dall’art. 1, 1° comma, lett. H) del D.Lgs. n. 153/1999, e le cooperative sociali di cui alla Legge n. 381/1991.

 
 
Sono esclusi
Le persone fisiche, enti con fini di lucro o le imprese di qualsiasi natura, partiti e movimenti politici, organizzazioni a fini elettorali, sindacali e patronati.

 

Modalità di richiesta

  1. la domanda dovrà venire redatta – a pena di inammissibilità - sul modello all’uopo predisposto dagli uffici della Fondazione. La presentazione della domanda comporterà l’assunzione e la vincolatività di tutti gli impegni ivi previsti o indicati nel presente “Avviso”;
  2. il modulo per la richiesta di contributi è compilabile tramite il collegamento alla procedura di presentazione della richiesta On – line;
  3. a ciascun soggetto è consentito avanzare una sola proposta: in ogni caso solo quella protocollata per prima verrà presa in esame;
  4. la domanda dovrà venire compilata in ogni sua parte e dovrà essere intergrata con il consenso al trattamento dei dati personali. La compilazione del modello di domanda in ogni sua parte è da considerarsi essenziale ed è richiesta in ogni caso, pur quando le notizie sono contenute nella documentazione allegata, poiché le dichiarazioni e le annotazioni di sintesi devono essere formulate dal richiedente sotto la propria responsabilità;
  5. le domande non redatte secondo le indicazioni fornite saranno considerate incomplete, sarà discrezione della Fondazione richiedere l’integrazione che si renda necessaria per poter istruire la pratica;
  6. dovranno venire allegati tutti i documenti richiesti ed in particolare il progetto analitico dell’iniziativa ed il suo dettagliato piano finanziario;
  7. se sono previste quote di finanziamento a carico di altri soggetti diversi dalla Fondazione, il richiedente dovrà indicare le domande di finanziamento già inoltrate a tali soggetti.


Valutazione delle richieste

Tutte le richieste di contributo, una volta istruite, sono sottoposte alla discrezionale valutazione degli organi della Fondazione nell’ambito delle loro competenze.
Le domande pervenute in periodi o modalità diverse da quelle descritte non saranno ammesse alla fase istruttoria, fatta eccezione per richieste di intervento ritenute urgenti o di particolare interesse per gli scopi e le finalità che la Fondazione si prefigge.
Le deliberazioni positive e negative saranno comunicate per iscritto ai soggetti richiedenti.

 
Erogazione dell’eventuale contributo
La Fondazione erogherà i contributi a consuntivo, dietro presentazione di idonea rendicontazione delle spese sostenute e di una relazione dettagliata circa la realizzazione ed i risultati ottenuti dal progetto.
Per eventuali chiarimenti o informazioni potranno essere contattati i competenti uffici della Fondazione tutte le mattine al numero di telefono 0541/351611.

 
Rimini, ottobre 2009

 
Tutti i dati forniti verranno trattati nel rispetto di quanto previsto dal D. Lgs n. 196/2003 (Testo Unico sulla privacy) e secondo le modalità indicate nell’apposito modulo.